Tagliolini con Gamberi e “tartare” di Bufala

tagliolini gamberi e bufala

Difficoltà : bassa

Tempo di preparazione 10-15 min

Tempo di cottura 10-15 min

Cucinare questo piatto è un piccolo ringraziamento a mio figlio.

Grandi, complessi e non sempre piacevoli cambiamenti di natura privata e lavorativa stanno influenzando la mia vita attuale.

Ultimamente il mio stato d’animo riflette quello di una persona su di una montagna russa che viaggia nell’oscurità… tutto decisamente impegnativo.

Lui vede cosa sto passando e mi sta vicino come può ma in modo fantastico. Sono orgoglioso di te, Lo. Grazie, Amore mio.

Ora, prima di iniziare a cucinare, due suggerimenti

Tanto per non fare i soliti abbinamenti, apritevi una bottiglia di Pinot Bianco Altoatesino, di un Trebbiano d’Abruzzo e versatevene un bicchiere.

Nella scelta del vino, prediligerei qualcosa solamente affinato in acciaio, così le componenti sapide e minerali andranno a compensare bene le tendenze dolci del gambero e della Bufala…

 

 

Mentre aprite il vino mettete su questo pezzo, lasciatevi trasportare dalla musica e smettete di pensare :

My SunDave Gahan & the Soulsavers (Angels & Ghosts, 2015)

Dosi per 4 persone

500 gr di tagliolini all’uovo freschi (se avete voglia di farli, bene, altrimenti comprateli da qualcuno bravo perchè altrimenti sarebbe un bel modo di sprecare gli altri ingredienti)

1 mozzarella di bufala da 200-250 gr. fuori frigo da almeno 20 minuti

2 zucchine medie

12-15 pomodori datterini

16 gamberi o mazzancolle fresche .

Se non vivete a Mazara del Vallo, Sanremo  o posti simili  occorre una precisazione :  chiedete al vostro pescivendolo di fiducia di darvi quelli da consumare crudi o chiedetegli come trattarli prima di usarli (es. passaggio in abbattitore o congelatore a seconda delle possibilità)

1 pezzo (10 cm circa) di Porro di Cervere (io avevo questi..)

Olio EVO

Olio Evo al Peperoncino fresco

Sale q.b.

Mentre mettete a bollire l’acqua della pasta, su un tagliere affettare i pachino e le zucchine a fette piccole, mentre i porri vanno sminuzzati un pò più finemente.

Mettere un paio di cucchiai di olio EVO in una padella dai bordi alti mettendo a rosolare i porri e, poco dopo, le zucchine ed i pomodorini e far andare il tutto per 7-8 min, salando q.b.

Nel frattempo togliere le teste ed il carapace (la corazza esterna) compresa la coda ai gamberi. Ora incidete con un coltellino il dorso per eliminare l’intestino sfilandolo con attenzione per non romperlo.

Tenete due gamberi interi per commensale e degli altri fatene una tartare mettendola da parte. Ripetete questo tipo di taglio anche per la mozzarella di Bufala ma sminuzzatela molto finemente e mettete anche questa in una ciotola a parte.

Buttate la pasta nell’acqua bollente dopo averla salata, lasciate cuocere 3-4 min (dovrebbero essere sufficienti), scolate e versatela nella padella con il sugo a cui aggiungerete la tartare di gamberi ed un cucchiaio di olio EVO al peperoncino.

Saltate il tutto in padella per un paio di minuti al massimo a fuoco alto ed impiattate avendo cura di mettere sopra ogni porzione un cucchiaio di tartare di Mozzarella di Bufala ed i due gamberi messi da parte prima.

L’effetto finale dovrebbe essere interessante, e comunque a mio figlio è piaciuto ..

Fatemi sapere

Maurizio Marchisio

Da circa vent’anni frequento quotidianamente Il mondo del Food & Beverage anche sotto forma di lavoro ed ogni volta che mangio, bevo, viaggio o cucino diventa automatico confrontare, curiosare, sperimentare, perchè è più forte di me provare ad immettere nel caos ordinato che alberga nella mia testa l’infinità di stimoli cognitivi e culturali che mi fornisce questo variegato ed incoerente mondo enogastronomico.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.